Passeggiata letteraria nel Marais in cinque tappe

Ah, se nel Marais avessimo a disposizione una macchina del tempo… Potremmo partecipare a qualche salotto letterario, incontrare Beaumarchais che esce dal portone, e magari chiedergli un autografo, fermarci a chiacchierare con la marchesa de Sévigné, domandando notizie della figlia, spettegolare sul nuovo amante di Ninon de Lenclos o giocare …

Settecento che passione: un pomeriggio al Cognacq-Jay

Al numero 8 di rue Elzévir, una graziosa via stretta tra palazzi antichi che sfoggiano imponenti portoni, dietro i quali si nascondono piccole meraviglie, ha sede uno dei musei più belli del Marais, il musée Cognacq-Jay. Detto così, il nome non ci racconta un granché sulla sua natura: potrebbe trattarsi …

L’Hôtel de Rohan: storie di gioielli e inganni

All’inizio dell’avventura di Frammenti di Parigi, vi avevo parlato di uno dei miei giardini preferiti, ma forse dovrei dire “il mio preferito”, il Jardin des Archives Nationales, delizioso rifugio verdeggiante nel cuore del Marais (qui troverete l’articolo, in caso lo voleste rileggere). Se vi è capitato nel frattempo di fare …

L’Hôtel de Sens, il pied-à-terre parigino dei vescovi borgognoni

Fin da tempi remoti, avere un pied-à-terre a Parigi è stata un’ambizione comune a molti. Non poteva essere da meno il potente arcivescovo di Sens, città della Borgogna da cui dipendeva il vescovato della capitale, che ha potuto affrancarsi da questa sudditanza solo nel 1622. E per un arcivescovo, che …

Back to Top