Villa Léandre, il piccolo segreto di Montmartre

Chiunque abbia visitato Parigi più di una volta saprà sicuramente quanti piccoli tesori la Ville lumière nasconde agli occhi dei turisti frettolosi, come sia capace di cambiarsi d’abito in un battere di ciglia o quanto le piaccia far convivere all’interno delle sue mura tante città tutte diverse. Il pittoresco 18ème arrondissement, …

Il Palais du Luxembourg, silenzioso custode di tesori

Quando si passeggia per il Jardin du Luxembourg, l’occhio è inevitabilmente attratto dal magnifico palazzo da cui prende il nome. Silenzioso, imponente, il Palais du Luxembourg si lascia ammirare, ammicca sornione e solletica il nostro interesse. Lui sa che noi sappiamo cosa custodisce al suo interno, tesori inestimabili, meraviglie inaccessibili. …

L’Hôtel de Sens, il pied-à-terre parigino dei vescovi borgognoni

Fin da tempi remoti, avere un pied-à-terre a Parigi è stata un’ambizione comune a molti. Non poteva essere da meno il potente arcivescovo di Sens, città della Borgogna da cui dipendeva il vescovato della capitale, che ha potuto affrancarsi da questa sudditanza solo nel 1622. E per un arcivescovo, che …

La cattedrale alchemica: uno sguardo diverso sulla facciata di Notre Dame

Durante la bella stagione, il momento migliore per ammirare la cattedrale di Notre Dame è il tardo pomeriggio, quando i raggi obliqui del sole accarezzano la facciata, scaldando le pietre chiare di una dolce luce ambrata. A seconda del punto da cui la si osserva, le vetrate scintillano come diamanti …

Una passeggiata al Parc de Bagatelle in compagnia dei pavoni e della banda di Scat-cat

Varcare il cancello del Parc de Bagatelle è un po’ come scoprire il passaggio segreto che conduce al mondo delle fiabe, come aprire le ante dell’armadio delle Cronache di Narnia o bussare alla porta di Bilbo Baggins. Vi basterà passeggiare per i suoi grandi viali, ombreggiati da alberi antichi e …

Dietro le mura dello Château de Vincennes

A prima vista lo Château de Vincennes, in questo periodo straordinariamente caldo, assomiglia a una landa desolata: il sole splende impietoso sulle pietre chiare, segnando un confine netto tra ciò che è già stato ammirabilmente restaurato e quello che ancora necessita di lavori, brucia l’erba dei prati un po’ trasandati …

Back to Top